La Storia del circolo


Il Tor Vergata Sporting Center è gestito dalla Orizzonti Blu Italia Società Sportiva Dilettantistica a responsabilità limitata, società sportiva che ha preso in concessione decennale gli impianti sportivi d’Ateneo dell’Università degli Studi di Tor Vergata.

Foto esterna del murales Orizzonti Blu

La Orizzonti Blu Italia (dal novembre 2015 costituita sotto forma di società sportiva dilettantistica a responsabilità limitata) si costituì come associazione “di fatto” il 30 giugno 1999 e il 25 febbraio 2000 fu registrata presso l’Ufficio delle Entrate di Roma e si iscrisse nel Registro Regionale delle Associazioni presso la Regione Lazio e più avanti nel Registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche del CONI. Dalla data della sua registrazione è affiliata ad ASI – Associazioni Sportive Sociali Italiane (già Alleanza Sportiva Italiana), un ente di promozione sportiva, tra i maggiori in Italia. Fu anche iscritta al MO.D.A.V.I. – Associazione Nazionale di Promozione Sociale e facente parte del Forum Nazionale dei Giovani.


L’Associazione ha gestito, in nome e per conto dell’Università degli Studi di Roma di “Tor Vergata”, dal novembre del 2002, gli Impianti Sportivi “Stefano Staiano” (denominati così in memoria di uno studente e rappresentante studentesco dell’Università di Tor Vergata, che fu tra i fondatori dell’Associazione stessa, morto prematuramente in un incidente stradale), fino al dicembre 2014. Oltre alla gestione dei suddetti impianti sportivi e alla promozione ed organizzazione di tornei e attività sportive, nel corso degli anni, grazie all’opera e al volontariato di tanti ragazzi e studenti che sono stati membri dell’associazione ha operato anche nel campo della promozione culturale, organizzando e gestendo una serie di eventi e manifestazioni settoriali. Molto attiva fu anche l’attività nell’ambito della promozione sociale, organizzando e gestendo una serie di iniziative a favore delle popolazioni in difficoltà, contro l’emarginazione sociale e la diffusione delle droghe, a favore dei giovani e per la diffusione di nuove opportunità di lavoro, nonché corsi di primo soccorso ed iniziative ludico-ricreative.


Nel 2015 ha preso parte al bando indetto dall’Università di Tor Vergata che prevedeva l’assegnazione decennale degli stessi impianti, ottenendo la concessione. Dopo la ristrutturazione avvenuta grazie all’intervento di mutui decennali bancari erogati da parte di Banca Prossima e dell’Istituto per il Credito Sportivo, gli impianti sportivi d’Ateneo hanno assunto il nome di Tor Vergata Sporting Center, che rappresenta un esempio di come, con una corretta interazione tra pubblico e privato, sia possibile realizzare un'opera di servizio per l’università, la città, ampliando l’offerta sportiva per il pubblico. Il tutto senza investimenti pubblici.